I consigli e le raccomandazioni di Lokky per il tuo business nel 2022

EDILIZIA E INSTALLATORI

SuperBonus 110%: confermata la proroga nella Legge di Bilancio 2022

La proroga ha l’obiettivo di dare un’ulteriore spinta al settore edilizio e a tutti i suoi addetti, con novità riguardanti le scadenze e il meccanismo di detrazioni a scalare per gli anni successivi. La proroga al 2023 riguarda solo i condomini e le case popolari, mentre per le case unifamiliari ci sarà una proroga al 2022.

Approfitta di questo incentivo per trovare nuovi clienti ed ampliare il tuo business!

Assunzioni in aumento nel settore edilizio, ma mancano tecnici e formazione.

Dopo le enormi difficoltà registrate nei primi mesi del 2020 causate dal lockdown e dalle restrizioni legate alla pandemia, il settore delle costruzioni registra tassi di crescita significativi in termini di occupazione. Lo rileva un recente studio dell’Osservatorio Statistico della Commissione Nazionale Edili/Edilcasse che evidenzia l’aumento delle ore lavorate, dei lavoratori, delle imprese e della massa salari nei primi 6 mesi del 2021 rispetto all’anno precedente. Una prospettiva allettante quella della ripresa del settore, che sconta però la difficoltà di trovare tecnici e di formare nuove figure specializzate attraendo i giovani o i lavoratori che per vari motivi hanno perso la loro occupazione e sono usciti dal mercato.

Se sei un addetto del settore edile proteggiti dai rischi imprevedibili che il tuo lavoro comporta con un’adeguata polizza Infortuni e Malattia!

Calamità naturali e vantaggi per chi si assicura.

Assicurare i propri immobili contro le calamità naturali sta diventando sempre più necessario a fronte degli eventi imprevedibili che il meteo, e non solo, può riservare.
Inoltre, per chi si assicura esistono una serie di vantaggi introdotti con la Legge di Bilancio 2019 come la detrazione fiscale sul prezzo del premio versato per le polizze che abbiano come oggetto la protezione da “catastrofi naturali”, comprendendo le coperture per terremoti, alluvioni, inondazioni, uragani ed eventi atmosferici violenti.

Tranne vantaggio per proteggere gli immobili dove svolgi il tuo lavoro!

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

PROFESSIONISTI

Manovra 2021: stop ai contributi previdenziali per lavoratori autonomi e professionisti.

Sul sito del Ministero del Lavoro è stato pubblicato lo scorso luglio il decreto interministeriale del 17 maggio 2021 per accedere al fondo per l’esonero parziale (limite massimo di 3.000€/anno) dai contributi previdenziali. Questo esonero è riservato ai lavoratori autonomi titolari di Partita IVA, professionisti iscritti alle gestioni previdenziali dell’INPS e agli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza, che abbiano percepito nel 2019 un reddito complessivo non superiore a 50.000€ e abbiano subito un calo del fatturato nell’anno 2020 non inferiore al 33% rispetto a quello dell’anno 2019.

Se rientri nei parametri, approfitta di questa opportunità di risparmio!

SuperBonus 110%: confermata la proroga nella Legge di Bilancio 2022.

La proroga ha l’obiettivo di dare un’ulteriore spinta al settore edilizio e a tutti i suoi addetti, con novità riguardanti le scadenze e il meccanismo di detrazioni a scalare per gli anni successivi. La proroga al 2023 riguarda solo i condomini e le case popolari, mentre per le case unifamiliari ci sarà una proroga al 2022.

Se sei un professionista dell’area tecnica, quindi architetto, ingegnere o geometra, è una buona occasione per trovare nuovi clienti ed ampliare il tuo business!

RC Professionale obbligatoria per tutti i professionisti iscritti ad albo.

Se sei un giovane professionista che si è appena iscritto ad un albo professionale e sei pronto ad esercitare la tua professione, ricorda che avere un’assicurazione RC Professionale è obbligatorio. Qualora invece tu sia un professionista già in carriera e rilasci asseverazioni, ricordati che è necessario stipulare una copertura RC ad hoc per tutte le asseverazioni rilasciate nell’ambito del SuperBonus 110%, secondo i parametri di legge.

Scopri il vantaggio di sottoscrivere online le polizze RC Professionale ed RC Asseverazione, risparmiando tempo e denaro!

Cyber Risk: bassa percezione del rischio e sotto assicurato.

Fra chi svolge attività d’impresa o libera professione sono praticamente assenti le coperture per Cyber Risk, un rischio poco percepito ma che si sta rivelando sempre più importante anche per effetto delle limitazioni legate alla pandemia: basti pensare che con l’aumento delle attività in Rete e con l’accelerazione del ricorso allo smart working gli attacchi di cyber security hanno determinato in Italia 7 miliardi di costi diretti e indiretti per le imprese.

Proteggiti dagli attacchi informatici e tutela la tua reputazione online con la polizza Cyber

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

FREELANCE

Riforma delle aliquote fiscali: il guadagno per le Partite IVA.

Per i titolari di Partita IVA, il passaggio da cinque a quattro aliquote IRPEF porterà ad un guadagno, in termini di minore imposta dovuta, così calibrato: 62€ annui per i redditi fino a 15.000€; 142€ annui per i redditi fino a 25.000€; 371€ per i redditi fino a 35.000€.

Metti a frutto questo guadagno per garantirti un’adeguata copertura che ti tuteli qualora tu debba sospendere la tua attività lavorativa a seguito di infortuni o malattie!

Bonus Partite Iva o ISCRO 2021: che cos’è e come richiederlo.

Introdotto dal Governo con la Legge di Bilancio 2021, il bonus ISCRO (Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa) è un contributo mensile, da un minimo di 250 ad un massimo di 800€, dedicato esclusivamente ai titolari di Partita IVA in possesso di determinati requisiti. Emanato in via sperimentale per il triennio 2021-2023 ed erogato per un arco temporale massimo di 6 mesi, l’obiettivo del bonus è quello di restituire alle Partite IVA, in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19, il 25% dei redditi semestrali da lavoro autonomo dichiarati all’Agenzia delle Entrate nell’ultimo anno.

Scopri tutti i dettagli nella circolare INPS n.94 del 30 giugno 2021.  

Calamità naturali e vantaggi per chi si assicura.

Assicurare i propri immobili contro le calamità naturali sta diventando sempre più necessario a fronte degli eventi imprevedibili che il meteo, e non solo, può riservare. In particolare, per un libero professionista che utilizza la propria abitazione anche come ufficio per svolgere la propria attività diventa fondamentale garantirsi una copertura assicurativa adeguata rispetto a questi rischi. Inoltre, per chi si assicura, esistono una serie di vantaggi introdotti con la Legge di Bilancio 2019 come la detrazione fiscale sul prezzo del premio versato per le polizze che abbiano come oggetto la protezione da catastrofi naturali, comprendendo la copertura per terremoti, alluvioni, inondazioni, uragani ed eventi atmosferici violenti.

Se non l’hai ancora fatto, proteggi i tuoi immobili da eventi dannosi imprevisti! 

Cyber Risk: bassa percezione del rischio e sotto assicurato.

Fra chi svolge attività d’impresa o libera professione sono praticamente assenti le coperture per Cyber Risk, un rischio poco percepito ma che si sta rivelando sempre più importante anche per effetto delle limitazioni legate alla pandemia: basti pensare che con l’aumento delle attività in Rete e con l’accelerazione del ricorso allo smart working gli attacchi di cyber security hanno determinato in Italia 7 miliardi di costi diretti e indiretti per le imprese.

Proteggiti dagli attacchi informatici e tutela la tua reputazione online con la polizza Cyber Risk!

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

ARTIGIANI

Non sottovalutare i rischi quotidiani per la tua impresa.

Un infortunio occorso al titolare, un incendio all’immobile e ai beni aziendali, un guasto ad un macchinario, sono soltanto alcuni dei rischi che possono compromettere l’ordinario svolgimento delle imprese artigianali, causando perdite patrimoniali ingenti e mettendo in serio pericolo la continuità del business. Altresì pregiudizievole può essere un furto riguardante attrezzature e merci, così come non trascurabili sono le ripercussioni legate ad un eventuale danno accidentale causato a terzi, a partire dalle spese legali e peritali in caso di controversie. Ecco perché è importante avere un’adeguata copertura assicurativa, che vada a coprire tutti i rischi di impresa.

Tutela la tua attività con un’adeguata assicurazione Multirischi!

Calamità naturali e vantaggi per chi si assicura.

Assicurare i propri immobili contro le calamità naturali sta diventando sempre più necessario a fronte degli eventi imprevedibili che il meteo, e non solo, può riservare.
Inoltre, per chi si assicura, esistono una serie di vantaggi introdotti con la Legge di Bilancio 2019 come la detrazione fiscale sul prezzo del premio versato per le polizze che abbiano come oggetto la protezione da “catastrofi naturali”, comprendendo le coperture per terremoti, alluvioni, inondazioni, uragani ed eventi atmosferici violenti.

Approfittane per proteggere i tuoi immobili destinati ad uso lavorativo.

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

BAR E RISTORANTI

Inflazione Italia 2021: energia, gas e carburanti spingono l’aumento tendenziale dei prezzi.

In Italia il tasso di inflazione a novembre è salito al 3,8%. Fra bollette e rincari generalizzati diventa fondamentale garantire ampi margini di risparmio a quanti stiano cercando soluzioni assicurative convenienti.

Più veloci e meno costose, le polizze online rappresentano una risposta adeguata in un difficile periodo per mettersi al riparo dalle incognite quotidiane.

Assicurazioni e detrazioni fiscali: i pagamenti tracciabili danno diritto alle detrazioni.

La Legge di Bilancio 2020 ha confermato la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF per i titolari di polizza assicurativa che abbiano provveduto al pagamento del premio tramite metodi di pagamento tracciabili, ossia con: moneta elettronica; bonifico bancario o postale; assegno bancario o circolare.

Se non l’hai ancora fatto, approfitta di questa detrazione fiscale stipulando coperture che tutelino la tua attività, i tuoi collaboratori, i tuoi clienti ed il tuo patrimonio!

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

SERVIZI

Catastrofi naturali e salute: rischi significativi per le imprese, ma sotto assicurati.

Catastrofi naturali e salute sono rischi non trascurabili per la copertura assicurativa delle imprese. Basti pensare che il costo dei danni complessivi dei più recenti terremoti in Abruzzo, Emilia e Italia Centrale pari a circa 40 miliardi di euro è superiore alla stima dei costi per la messa in sicurezza degli edifici e delle strutture più esposte al rischio sismico (circa 36 miliardi di euro). Anche per effetto dell’emergenza pandemica, la salute è un tema centrale per le imprese a partire dalla tutela dei dipendenti: considerare un’adeguata copertura per tutti gli incidenti che potrebbero subire i propri collaboratori mentre lavorano è una questione importante.

Per garantire la continuità della tua attività commerciale senza dover intaccare il tuo patrimonio, tutelati con le adeguate coperture assicurative!

Assicurazioni e detrazioni fiscali: i pagamenti tracciabili danno diritto alle detrazioni.

La Legge di Bilancio 2020 ha confermato la possibilità di usufruire delle detrazioni IRPEF per i titolari di polizza assicurativa che abbiano provveduto al pagamento del premio tramite metodi di pagamento tracciabili, ossia con: moneta elettronica; bonifico bancario o postale; assegno bancario o circolare.

Se non l’hai ancora fatto, approfitta di questa detrazione fiscale stipulando coperture che tutelino la tua attività, i tuoi collaboratori, i tuoi clienti ed il tuo patrimonio!

Cyber Risk: bassa percezione del rischio e sotto assicurato.

Fra chi svolge attività d’impresa o libera professione sono praticamente assenti le coperture per Cyber Risk, un rischio poco percepito ma che si sta rivelando sempre più importante anche per effetto delle limitazioni legate alla pandemia: basti pensare che con l’aumento delle attività in Rete e con l’accelerazione del ricorso allo smart working gli attacchi di cyber security hanno determinato in Italia 7 miliardi di costi diretti e indiretti per le imprese.

Proteggiti dagli attacchi informatici e tutela la tua reputazione online con la polizza Cyber Risk!

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

COMMERCIANTI NON ALIMENTARI

Inflazione Italia 2021: energia, gas e carburanti spingono l’aumento tendenziale dei prezzi.

In Italia il tasso di inflazione a novembre è salito al 3,8%. Fra bollette e rincari generalizzati diventa fondamentale garantire ampi margini di risparmio a quanti stiano cercando soluzioni assicurative convenienti.

Più veloci e meno costose, le polizze online rappresentano una risposta adeguata in un difficile periodo per mettersi al riparo dalle incognite quotidiane.

Assicurazioni e detrazioni fiscali: quali sono le polizze detraibili.

La Legge di Bilancio 2020 ha confermato la detraibilità relativamente alle spese assicurative per le polizze vita e contro gli infortuni; tutela delle persone con disabilità grave; rischio di non autosufficienza; rischio di eventi calamitosi; rischio di eventi calamitosi relativi agli interventi sisma bonus al 110%.

Approfitta dell’opportunità di detrarre le tue spese assicurative per tutelare il tuo negozio da tutti gli eventi naturali che potrebbero comprometterne la continuità!

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

STRUTTURE RICETTIVE

Furti e Business Interruption: rischi da non sottovalutare.

La pandemia ha confermato la vulnerabilità delle piccole e medie imprese italiane, che spesso operano nei settori più compromessi come il settore turistico comprendente hotel, B&B, agriturismi. Fondamentalmente sotto assicurate anche prima della pandemia, ben il 38% delle PMI non ha ancora assicurato la propria attività. Soltanto il 56% ha infatti assicurato la propria attività per furto e rapine, sebbene soltanto nell’ultimo anno si siano denunciati 74.000 furti. Ancor più preoccupante il fatto che soltanto l’8% delle imprese sia assicurata per la business interruption, rischio che si sta rivelando sempre più importante soprattutto in settori come quello del turismo, per gli effetti del distanziamento sociale e delle limitazioni vigenti.

Tutela la tua attività ed il tuo patrimonio mettendoti al riparo da questi rischi!

Catastrofi naturali e salute: rischi significativi per le imprese, ma sotto assicurati.

Catastrofi naturali e salute sono rischi non trascurabili per la copertura assicurativa delle imprese. Basti pensare che il costo dei danni complessivi dei più recenti terremoti in Abruzzo, Emilia e Italia Centrale pari a circa 40 miliardi di euro è superiore alla stima dei costi per la messa in sicurezza degli edifici e delle strutture più esposte al rischio sismico (circa 36 miliardi di euro). Anche per effetto dell’emergenza pandemica, la salute è un tema centrale per le imprese a partire dalla tutela dei dipendenti: considerare un’adeguata copertura per tutti gli incidenti che potrebbero subire i propri collaboratori mentre lavorano è una questione importante.

Per garantire la continuità della tua attività commerciale senza dover intaccare il tuo patrimonio, tutelati con le adeguate coperture assicurative!

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.

ASSOCIAZIONI

RUNTS: è partito il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.

Il 23 novembre 2021 ha preso avvio la trasmigrazione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore dei dati degli enti già iscritti nei registri delle Organizzazioni di Volontariato e delle Associazioni di Promozione Sociale. Per le Onlus, i relativi dati saranno oggetto di separata comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. Una data fondamentale, che sancisce l’effettiva attuazione della Riforma del Terzo Settore e avvia a una fase nuova per migliaia di organizzazioni non profit italiane. Con la creazione del RUNTS, tutti gli Enti di Terzo Settore condivideranno la maggior parte delle norme e dei benefici fiscali. Tuttavia, ci saranno degli obblighi per le organizzazioni che vorranno iscriversi: oltre alla trasparenza, i bilanci e molto altro, c’è l’obbligo dell’assicurazione per i propri volontari.

E’ dunque importante decidere se vuoi iscrivere la tua associazione al RUNTS, valutando i relativi vantaggi ed obblighi.

Assicurazione dei volontari: un obbligo che tutela gli Enti di Terzo Settore

In Italia, sono circa 4 milioni le persone che fanno volontariato attraverso una o più organizzazioni. Non sono purtroppo infrequenti le notizie di cronaca riguardanti incidenti stradali in cui chi perde la vita stava svolgendo un servizio di volontariato. Per i dirigenti di un’associazione il rischio di rispondere personalmente per danni o negligenza sui più svariati motivi concernenti le attività svolte non è un’eventualità rara. La Riforma del Terzo Settore ha infatti esteso a tutti gli ETS l’obbligo di assicurare i volontari “contro gli Infortuni e le Malattie connessi allo svolgimento dell’attività di volontariato, nonché per la Responsabilità Civile verso Terzi”.

Se rappresenti una organizzazione non profit e non lo hai ancora fatto provvedi a garantire un’assicurazione che tuteli la tua associazione, i suoi volontari e gli assistiti.

Vuoi approfondire l’evoluzione delle esigenze assicurative di microimprese e professionisti nel post Covid-19? Scopri l’Indagine Lokky 2021.

Per comprendere effettivamente in che modo stiano evolvendo i bisogni ed i comportamenti di microimprese, professionisti e freelance rispetto al mercato assicurativo, Lokkyprimo broker assicurativo digitale italiano per le PMI, ha condotto un’analisi su queste tipologie di aziende in relazione alle principali categorie di attività.